venerdì 21 luglio 2017

Altipiani Trentini... accarezzando il paradiso in mtb

Uscita sugli altipiani "trentini/vicentini" davvero spettacolare ed appagante, un mix ben riuscito panorami mozzafiato, natura incontaminata, storia. Impossibile riassumere con parole l'escursione effettuata, che ci ha permesso di "esplorare " i recessi più intimi e nascosti un territorio fuori dai classici percorsi tanto pubblicizzati, le foto parlano da sole










PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELL'USCITA CLICCA QUA:

domenica 18 giugno 2017

Strada della "Cigella" in mtb

Finalmente dopo un periodo di acciacchi ed impegni vari che ci ha visto impegnati in uscite
relativamente soft sui "sentieri di casa", eccoci materializzare un'idea che da un bel po' di tempo avevamo relegato nel cassetto delle cose da fare. Partiti da San Pietro Valdastico così da riuscire ad essere a casa per ora di pranzo, ci dirigiamo verso Casotto da dove iniziamo la lunga e a tratti ripida ma sempre spettacolare per l'arditezza del tracciato salita che snodandosi sul fianco destro della Val Torra ci permettete di arrivare dopo una
decina di km e oltre 1100 mt d+ nei pressi di malga Croìere . Rapiti dalla  amenità dei luoghi decidiamo di procedere verso le verdi praterie del Bisele e poi continuare su sterrato fino a malga Camporosà dove girando a sx arriviamo nei pressi del Baito del Bonato. Adesso però il gioco si fa serio, infatti qui ha inizio la "Strada della Cingella"una sorta di ripida mulattiera dal fondo dissestato che sembra essere stata ricamata tra orridi precipizi e scoscesi pendii dove non sono ammessi errori. Velocemente scendendo
perdiamo quota e arriviamo nel tratto più suggestivo della discesa posto sotto ad un'imponente parete rocciosa, pausa per le foto di rito e si riprende a scendere, ma ahimè la goduria presto svanisce, la mulattiera sconnessa percorsa fin'ora si trasforma in una  noiosissima stradina ripidissima (con tratti al 40% di pendenza) dal fondo cementato che metterà a dura prova gli impianti frenanti delle nostre bike e che comunque ci permette rientrare, passando tra caratteristiche e ben tenute  contrade al punto
di partenza, dopo avere percorso "solo" una trentina di km, ma ben 2000 mt di dislivello +









PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELL'USCITA CLICCA QUA:

lunedì 29 maggio 2017

Monte Zebio, pedalando tra le pagine di storia di Emilo Lussu

Una magnifica giornata con cielo azzurro e sole splendente ha fatto da sottofondo ad un'escursione
entusiasmante e ricca di emozioni. Raggiunta velocemente la piana centrale dell'altopiano puntando lungo stradine e sentieri secondari, abbiamo raggiunto zona monte Zebio, fortunatamente non ancora invaso dalle orde dei chiassosi turisti estivi. L'amenità dei luoghi e dei panorami che da qui si possono ammirare sembrano inverosimili, quando alla memoria ritornano i tragici eventi accaduti in questi luoghi e magistralmente riportati dal
grande Emilio Lussu nel suo libro intitolato "Un anno sull'Altopiano". Superata la doverosa pausa di riflessione proseguiamo verso il bivacco Stalder, da dove ci "fiondiamo" lungo inediti ed adrelalinici single track che "goduriosamente" ci condurranno tra ambienti fiabeschi fino in zona aeroporto ad Asiago da dove dopo una succulenta sosta culinaria dall'amico Edoardo
presso al Prunno, rientriamo al punto di partenza dopo avere percorso circa 60 hm e 2000 mt d+







PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELL'USCITA CLICCA QUA:
https://www.facebook.com/pg/Altopiano-Bike-Mountain-490600147651870/photos/?tab=album&album_id=1536516346393573

domenica 21 maggio 2017

Pedalando nei luoghi della "Battaglia dei Tre Monti"

Cielo terso e temperature finalmente piacevoli, ci hanno accompagnato nell'uscita odierna che ci ha
visto impegnati a pedalare in zona Col del Rosso, luogo diventato purtroppo famoso durante la prima guerra mondiale quale teatro di aspre e sanguinose battaglie che hanno determinato l'esito dell'intero conflitto e passate alla storia come la "Battaglia dei Tre Monti"
lusiana#montecorno#granezzadigallio#turcio#valbella#coldelrosso#melagon#sassodiasiago#puffele#lusiana





PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELL' USCITA CLICCA QUA:

martedì 16 maggio 2017

Pedalando sui luoghi della letteratura di "Mario Rigoni Stern"

....Ristorati ripresero la strada pedalando con lena per Pian di Granezza e quando giunsero alle Mazze, dove dalla Bocchetta lo sguardo si perde nella pianura lontana seguendo le tortuosità del Brenta e dell 'Astico, giunse loro un profumo di narcisi che inebriava: i pascoli erano più bianchi di fiori che verdi di erba. Si fermarono. Tenendosi per mano guardavano quel mondo sconosciuto e nuovo. i pascoli fioriti di narcisi, le contrade più sotto con i tetti di coppi rossi, i paesi lontani con in campanili . Quelle macchie
brune, in fondo, erano forse le città. E quelle colline lontane lontane al di là della pianura che si confondevano con i cielo ?

Mario Rigoni Stern
Le Stagioni di Giacomo
"Viaggio a Prà del Giglio"




PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELL'USCITA CLICCA QUA:
https://www.facebook.com/pg/Altopiano-Bike-Mountain-490600147651870/photos/?tab=album&album_id=1522907727754435

domenica 14 maggio 2017

Sul "Fronte sud dell'Altopiano" in mtb

Prendete un gruppo affiatato di amici accomunati dalla stessa passione per la mountainbike, dateli
una tela grande quanto il magico Altopiano dei Sette Comuni e una tavolozza intrisa di sgargianti colori primaverili...ed il risultato ne scaturirà...sarà un fantastico acquerello dove rimarranno impresse sentieri, stradine, prati, boschi, panorami, pennellati dalla passione che abbiamo per la nostra terra e per la nostra attività...Noi ci divertiamo così...!!!








PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELL'USCITA CLICCA QUA:
https://www.facebook.com/pg/mountainbikeasiago.it/photos/?tab=album&album_id=1196483547129007